Parliamoci chiaro. Tutti noi aspettiamo ogni anno il 10 agosto guardando il cielo in attesa della stella cadente. Il 10 agosto è riconosciuta come la Notte di San Lorenzo. Secondo la leggenda, San Lorenzo morì arso su una graticola. Visse come arcidiacono nel periodo dell’imperatore Valeriano e mentre stava ardendo piangendo dal dolore disse “girateme che so cotto“. Le stelle sarebbero, secondo la tradizione cristiana, le lacrime versate dal momento del martirio.

Secondo la tradizione romana, le stelle rappresenterebbero la manifestazione di Priapo che portava prosperità, più stelle cadevano più il raccolto sarebbe stato fecondo. Secondo altre fonti, la notte delle stelle verrebbe dal mito di Acca Larentia, una divinità etrusca ma secondo altri studiosi, era assimilabile alla moglie di Faustolo, il pastore che soccorse Romolo e Remo.

Piccolo incipit al protocollo riguardante il Circuito Radionico Proposto.

Una volta stampato il Condensatore Cosmico va orientato secondo il tondo in base alle coordinate geografiche relative ai vostri intenti:

  • Amore – Sud/Est
  • Denaro e prosperità – Nord
  • Realizzazioni interiori – Nord Ovest
  • Nord per qualsiasi altro desiderio non in questo breve elenco

Se non è possibile stampare, mettere il proprio intento sul Fiore della Vita (che avete già stampato ad esempio) e trascrivere la rata radionica (sequenza numerica) a matita su un foglietto bianco da apporre sul testimone e sull’intento. Se si ha solo un foglio bianco….va bene lo stesso: prendete il foglio, mettete sopra intento, testimone e rata radionica (sequenza numerica). Se avete un compasso potete tranquillamente fare due cerchi a mano. Non fateli a mano libera, mi raccomando!


Preparazione al protocollo: l’ideale sarebbe farlo dalle ore 20.00 in poi (o se si vuole essere precisi è possibile consultare questo sito per stabilire proprio l’orario preciso del tramonto del sole https://www.calendariando.it/alba-e-tramonto/)


Fase 1: Creazione del proprio testimone

Fermo restando la possibilità di usare una ciocca di capelli, è possibile scrivere nome, cognome e data di nascita su un foglietto bianco scritto a matita. Nel secondo caso, prendere il Fiore della Vita, mettere il foglietto al centro e girare il pendolo orario con intento “Testimone“. Creiamo, allo stesso modo, il testimone intento con scritto il tuo intento rivolto al presente come fosse già accaduto, ad esempio: “vivo in una casa in montagna“. Caricarlo nel Fiore della Vita (che trovate in allegato). Siamo pronti e possiamo partire. Se avete lo Yantra o il Triplodecagono vanno benissimo!!! Se non potete stampare, caricate il vostro testimone e il vostro intento tranquillamente su un foglio bianco. I testimoni biologici (capelli, peli, unghia, pelle, arterie, dita mozzate) non vanno caricati (sono carichissimi di loro). 

Misurare con quadrante 0/10 chiedendo: “Quanto è forte il mio sogno?”

Fase 2: Ricarica intento

Per non ripetere nuovamente il protocollo sugli intenti di qualche giorno fa, ho tarato il circuito Condensatore Cosmico in senso autopulente, ossia, il testimone della persona e l’intento inserito al centro vengono automaticamente predisposti per la lavorazione (consiglio di lasciare i testimoni per almeno 1 minuto). Stavolta i passaggi sono molto pochi:

Si gira sempre e solo il pendolo in senso ORARIO con intento e testimone sul CONDENSATORE COSMICO (che trovate in allegato)

  1. Chiedo al mio sistema radiestesico ed energetico di infondere le energie delle stelle, della Luna, della Terra e del Cielo tutto nel mio intento per il mio Massimo e Sommo Bene.
  2. Chiedo di proteggere il mio intento da qualsiasi influenza esterna non compatibile con la sua essenza.

Misurare con quadrante 0/10 chiedendo: “Quanto è forte il mio sogno?”

Chiudere con un ulteriore giro ORARIO di pendolo su tutto il circuito e di salvia bianca, palo santo o incenso in generale in senso ORARIO sul circuito e apporlo alla luce delle stelle (o accanto a una finestra) mantenendone l’orientamento. Possiamo mettere sul circuito, o appena sopra (anche dove c’è il tondo nero), una candela del colore del nostro desiderio (vedi tabella qui sotto). Se avete un pendolo in pietra o in cristallo potete usare un pendolo del colore del vostro intento…perchè no? Ad esempio:

  • Rosso: Sopravvivenza, energia, sicurezza – diaspro rosso
  • Arancione: Piacere, sessualità, creazione – corniola
  • Giallo: Autostima – citrino
  • Verde: Relazione con gli altri, amore, sentimenti (anche una candela Rosa in questo caso) – malachite, turchese
  • Blu: Comunicazione – sodalite
  • Indaco: Intuizione – ametista
  • Viola: Apertura mentale e intuizione – cristallo di rocca
  • Nero: Protezione – onice, tormalina, ossidiana

La mattina dopo, girare il pendolo in senso ANTIORAIO e “smontare” il circuito. L’intento, mettetelo in una bustina e proteggetelo per FERRAGOSTO perchè lo tratterremo diversamente…

A questo punto richiediamo con il quadrante di valutazione “Quanto è forte il mio sogno?”

Materiale da Scaricare

Clicca per scaricare il quadrante di valutazione
Clicca per scaricare il Condensatore Cosmico
Clicca per scaricare il Fiore della Vita